Eremo di Sant’Alberico



La fama del luogo e’ dovuta al Santo da cui trae origine il nome e che, secondo la tradizione, scelse questo luogo dopo aver cercato altre dimore, in seguito abbandonate. La sua origine non e’ facile da determinare; fonti accreditate la fanno risalire ai tempi in cui la vita eremitica vide il suo maggiore sviluppo: quarto/quinto secolo.
Inizialmente altro non era che una modesta grotta nella quale ripararsi dalle intemperie e dal freddo.
E’ stata la vita eroica di Sant’Alberico e i numerosi miracoli operati in tutta la valle ad espanderne la fama nello spazio e nel tempo, fino a farla giungere ai nostri tempi.
La struttura ha subito innumerevoli modifiche, fino all’attuale dimora che tuttora offre la possibilita’, alle persone desiderose di preghiera e silenzio, di avvicinarsi a questa vita.
Infatti e’ possibile soggiornare all’eremo. Ci sono 14 cellette, la chiesetta e, in particolare, c’e’ la presenza dell’attuale eremita, Fratel Michele Falzone, disponibile a condurre i partecipanti in questa esperienza di vita cristiana.

E’ possibile, cliccando il link qui sotto, approfondire maggiormente la vita e la storia del Santo e del suo eremo.

This entry was posted on martedì, giugno 22nd, 2010 at 22:10 and is filed under Escursioni, Estate e natura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.